19 novembre 2017

Un sabato mattina al Santa Rosa Bistrot


Negli ultimi mesi ho partecipato spesso alle uscite di Acquafirenze, un meraviglioso gruppo di acquarellisti e disegnatori che ogni settimana si riunisce per disegnare e dipingere dal vivo in città o nei dintorni.
Uno dei nostri luoghi di ritrovo preferiti è il piacevolissimo Santa Rosa Bistrot, sull'omonimo Lungarno, dove stando seduti ai tavoli all'aperto si possono ritrarre dettagli interessanti delle architetture e della natura circostante.

Questa è una bella casa che si vede svettare dagli alberi del suo giardino mentre in basso, si vedono le più modeste costruzioni del bistrot.
(acquerello su carta Fabriano 31x23 cm)

Recently I often took parto to the gatherings organized by Acquafirenze, a wonderful group of watercolorists and sketchers who meet every week to sketch and paint on location somewhere in the city or in the surroundings.
One of our favorite places is the lovely Santa Rosa Bistrot, on the namesake Lungarno, where you can portrait the interesting details of the surrounding architecture and nature while sitting at the outdoor tables.
This is a beautiful house that you can see coming out from the trees of its garden, while below you can see the more humble bistrot buildings.
(watercolor on Fabriano paper 12x9")

20 aprile 2017

Piazza San Firenze


Fra Palazzo Vecchio e il Bargello, si apre lo spazio di questa piazza, reso spettacolare dalla presenza del settecentesco Oratorio dei Filippini, fino a pochi anni fa sede del Tribunale di Firenze, oggi in attesa di una prossima futura destinazione.
Un luogo in fase di transizione: sarà forse per questa sua affascinante qualità che in un sabato dello scorso febbraio lo ho scelto per aprire la serie di acquerelli del mio carnet dedicato a nove piazze di Firenze. A seguire, presto, le altre otto.
(matita a olio e acquerello su carta Arches 31x20,5 cm)

Between Palazzo Vecchio and the Bargello, the space of this square opens, made spectacular by the presence of the eighteenth-century Oratorio dei Filippini, which was until a few years ago the seat of the Court of Florence, and today is waiting for a near future destination.

A place in transition: it is perhaps for this fascinating quality that on a Saturday of last February I chose it to open the series of watercolours of my carnet dedicated to nine squares of Florence. Next, soon, the other eight.

(oil pencil and watercolour on Arches paper, 12"x8")