16 ottobre 2010

Il Casino della Livia


Questa settimana sono tornata a disegnare in piazza San Marco, dove si trova un'altra costruzione che da tempo avevo in animo di ritrarre: il cosiddetto "Casino della Livia" ispirato dall'architettura di Bernardo Buontalenti anche se in realtà realizzato dal meno noto architetto Bernardo Fallani nel 1775.
Il nome deriva dal fatto che, dopo essere stata sede di un ufficio granducale, la palazzina diventò la residenza dell'attrice Livia Malfatti Raimondi, amica del granduca Pietro Leopoldo.
Alla base del muro alla destra dell'edificio, sulla stessa panca di via dove mi trovavo la settimana scorsa mentre dipingevo la facciata di San Marco, c'era un senzatetto con intorno a sé il suo corredo di borse e sacchetti, anche lui come me seduto in silenzio ad osservare la piazza.

This week I came back to sketch in Piazza San Marco, where there is another building that I have had in mind to portrait for a long time: the so-called "Casino della Livia", inspired by the architecture of Bernardo Buontalenti, even if it was actually built by the less known architect Bernardo Fallani in 1775.
The name derives from the fact that, after being the seat of an office of the Grand Duchy, the small palace became the home of the actress Livia Malfatti Raimondi, friend of the Grand Duke Pietro Leopoldo.
At the foot of the wall on the right of the building, on the same panca di via where I sat last week while I was painting the façade of San Marco, there was a homeless with his equipment of bags and shoppers around him, just like me sitting in silence, observing the square.

17 commenti:

  1. This is lovely. Your side windows..perfect!

    RispondiElimina
  2. I can immagine that I am sitting there looking at the square too.
    Very well done Lucia, I like how you left the urban bits in, the traffic lights, the yellow wall etc, it makes it feel more real.

    RispondiElimina
  3. Che bello continuare queste camminate in una città stupenda e goderla attraverso i tuoi bellissimi acquarelli!
    ciao Lucia!

    RispondiElimina
  4. Ciao Lucia, il viaggio alla scoperta di Firenze continua....e continua molto bene da quello che ci mostri. Davvero bello questo palazzetto settecentesco. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Lucia, è sempre bello scoprire nuovi luoghi attraverso la tua poetica pittura. Sei la regina dell'acqua colorata! bacio

    RispondiElimina
  6. Lucia, vedo con piacere che incominci ad abbandonare "lo spazio delimitato dal rettangolo fatto a matita" ...brava
    ciao

    RispondiElimina
  7. Fantastic. Makes me want to be there.

    RispondiElimina
  8. Beautiful use of colour and tone - lovely sketch!

    RispondiElimina
  9. Thank you all for your kind comments!
    Cathy, I am glad that you like it as I find that your works are getting more beautiful every day!
    Grazie carissimi Mario, Tito, Graziella!
    Roberto, ho tenuto a mente il tuo consiglio e ho provato a rinunciare al mio abituale riquadro... sono contenta che apprezzi il risultato! Ciao a presto!

    RispondiElimina
  10. I really like your view of the world and the way each description is filled with so much knowledge of your surroundings. Very well done!

    RispondiElimina
  11. Brava come sempre!
    Un tuo fan.

    RispondiElimina
  12. Thank you Raena! I love to share something of all the beauty around me with you all!
    Grazie Marco! ...Ogni nuovo post è un appuntamento in cui ritrovarsi!

    RispondiElimina
  13. I am really enjoying seeing your beautiful paintings, thank you so much for sharing. It is making me want to try sketching buildings and architectural detail again, something I normally try to avoid!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti - Thanks for your comments